I film più votati dalla redazione tra quelli usciti nel 2021.

#1 – France, di Bruno Dumont. Con 8 voti e 1 menzione speciale

#2 – Licorice Pizza, di Paul Thomas Anderson. Con 8 voti#3 –Spencer, di Pablo Larraín. Con 7 voti

#4 – Drive My Car [Doraibu mai kā], di Ryūsuke Hamaguchi. Con 6 voti e 1 menzione speciale

#5 – Il collezionista di carte [The Card Counter], di Paul Schrader. Con 5 voti e 1 menzione speciale

E, a seguire, le classifiche dei singoli redattori…

Marco Andronaco
Lorenzo Baldassari
Mario Blaconà
Stefano Caselli
Dario Denta
Fabio Fulfaro
Marco Grifò
Alberto Libera
Enrico B. Lo Coco
Elisabetta Orsi
Nicolò Vigna

MARCO ANDRONACO

#1 – Madres Paralelas, di Pedro Almodóvar

#2 – Drive My Car [Doraibu mai kā], di Ryūsuke Hamaguchi

#3 – Azor, di Andreas Fontana

#4 – Licorice Pizza, di Paul Thomas Anderson

#5 – The Girl and the Spider [Das Mädchen und die Spinne], di Ramon e Silvan Zürcher

#6 – È andato tutto bene [Tout s’est bien passé], di François Ozon

#7 – Parigi, 13Arr. [Les Olympiades], di Jacques Audiard

#8 – Petite maman, di Céline Sciamma

#9 – Spencer, di Pablo Larraín

#10 – Stringimi forte [Serre-moi fort], di Mathieu Amalric

MENZIONI SPECIALI

Finale a sorpresa [Competencia oficial], di Mariano Cohn e Gastón Duprat

What Do We See When We Look At The Sky? [Ras vkhedvat, rodesac cas vukurebt?], di Aleksandre Koberidze

Marx può aspettare, di Marco Bellocchio

Quel giorno tu sarai [Evolúció], di Kornél Mundruczó

House of Gucci, di Ridley Scott

In Front of Your Face [Dangsin-eolgul-apeseo], di Hong Sang-soo

Tromperie – Inganno [Tromperie], di Arnaud Desplechin

Il buco, di Michelangelo Frammartino

Wet Sand, di Elene Naveriani

France, di Bruno Dumont

LORENZO BALDASSARI

#1 – Don’t Look Up, di Adam McKay

#2 – Il potere del cane [The Power of the Dog], di Jane Campion

#3 – West Side Story, di Steven Spielberg

#4 – France, di Bruno Dumont

#5 – Euphoria: F*ck Anyone Who’s Not a Sea Blob, di Sam Levinson

#6 – The Last Duel, di Ridley Scott

#7 – Red Notice, di Rawson Marshall Thurber

#8 – The Voyeurs, di Michael Mohan

#9 – Illusioni mortali [Deadly Illusions], di Anna Elizabeth James

#10 – Malignant, di James Wan

MARIO BLACONÀ

FILM

#1 – Sesso sfortunato o follie porno [Babardeala cu bucluc sau porno balamuc], di Radu Jude

#2 – Nous disons révolution, di Nicolas Klotz ed Elisabeth Perceval

#3 – France, di Bruno Dumont

#4 – Dal pianeta degli umani, di Giovanni Cioni

#5 – Zeros and Ones, di Abel Ferrara

#6 – Il buco, di Michelangelo Frammartino

#7 – Titane, di Julia Ducournau

#8 – I giganti, di Bonifacio Angius

#9 – Memoria, di Apichatpong Weerasethakul

#10 – What Do We See When We Look At The Sky? [Ras vkhedvat, rodesac cas vukurebt?], di Aleksandre Koberidze

ALTRI FILM

La veduta luminosa, di Fabrizio Ferraro

Annette, di Leos Carax

Re Granchio, di Matteo Zoppis e Alessio Rigo De Righi

Diários de Otsoga, di Maureen Fazendeiro e Miguel Gomes

Drive My Car [Doraibu mai kā], di Ryūsuke Hamaguchi

Petite maman, di Céline Sciamma

Il collezionista di carte [The Card Counter], di Paul Schrader

Il gioco del destino e della fantasia [Gūzen to sōzō], di Ryūsuke Hamaguchi

Un altro mondo [Un autre monde], di di Stéphane Brizé

The Girl and the Spider [Das Mädchen und die Spinne], di Ramon e Silvan Zürcher

E UN PO’ DI TEATRO

Bros, di Romeo Castellucci

STEFANO CASELLI

#1 – Mad God, di Phil Tippet

#2 – Memoria, di Apichatpong Weerasethakul

#3 – Petite maman, di Céline Sciamma

#4 – Drive My Car[Doraibu mai kā], di Ryūsuke Hamaguchi

#5 – Spencer, di Pablo Larraín

#6 – Licorice Pizza, di Paul Thomas Anderson

#7 – Candyman, di Nia DaCosta

#8 – È stata la mano di Dio, di Paolo Sorrentino

#9 – Sir Gawain e il Cavaliere Verde, di David Lowery

#10 – The Last Duel, di Ridley Scott

DARIO DENTA

#1 – Mad God, di Phil Tippet

#2 – France, di Bruno Dumont

#3 – Sesso sfortunato o follie porno [Babardeala cu bucluc sau porno balamuc], di Radu Jude

#4 – Annette, di Leos Carax

#5 – Il collezionista di carte [The Card Counter], di Paul Schrader

#6 – Vortex, di Gaspar Noé

#7 – House of Gucci, di Ridley Scott

 #8 – Qui rido io, di Mario Martone

#9 – Sundown, di Michel Franco

#10 – Spencer, di Pablo Larraín

#11 – Macbeth [The Tragedy of Macbeth], di Joel Coen

#12 – Tromperie – Inganno [Tromperie], Arnaud Desplechin

#13 – The Velvet Underground, di Todd Haynes

#14 – Bo Burnham: Inside, di Bo Burnham

#15 – Scompartimento n.6 [Hytti nro 6], di Juho Kuosmanen

#16 – Jerk, di Gisèle Vienne

#17 – All Eyes Off Me [Mishehu Yohav Mishehu], di Hadas Ben Aroya

#18 – Licorice Pizza, di Paul Thomas Anderson

#19 – The Last Duel, di Ridley Scott

#20 – Madres paralelas, di Pedro Almodóvar

FABIO FULFARO

#1 – Drive My Car[Doraibu mai kā], di Ryūsuke Hamaguchi

#2 – Illusioni perdute [Illusions perdue], di Xavier Giannoli

#3 – Vortex, di Gaspar Noé

#4 – Il collezionista di carte [The Card Counter], di Paul Schrader

#5 – Licorice Pizza, di Paul Thomas Anderson

#6 – France, di Bruno Dumont

#7 – Memoria, di Apichatpong Weerasethakul

#8 – Un eroe [Qahremān], di Asghar Farhadi

#9 – Un altro mondo [Un autre monde], di di Stéphane Brizé

#10 – Il buco, di Michelangelo Frammartino

MARCO GRIFÒ

#1 – Mad God, di Phil Tippet

#2 – Drive My Car [Doraibu mai kā], di Ryūsuke Hamaguchi

#3 – Licorice Pizza, di Paul Thomas Anderson

#4 – Annette, di Leos Carax

#5 – Il collezionista di carte [The Card Counter], di Paul Schrader

#6 – France, di Bruno Dumont

#7 – In Front of Your Face [Dangsin-eolgul-apeseo], di Hong Sang-soo

#8 – Benediction, di Terence Davies

#9 – The Velvet Underground, di Todd Haynes

#10 – Bipolar, di Li Mengqiao

MENZIONI SPECIALI

Babi Yar. Context, di Sergei Loznitsa

Can’t Get You Out of My Head: An Emotional History of the Modern World, di Adam Curtis [serie tv]

Memoria, di Apichatpong Weerasethakul

Sesso sfortunato o follie porno [Babardeala cu bucluc sau porno balamuc], di Radu Jude

Tromperie – Inganno [Tromperie], Arnaud Desplechin

West Side Story, di Steven Spielberg

What Do We See When We Look At The Sky? [Ras vkhedvat, rodesac cas vukurebt?], di Aleksandre Koberidze

ALBERTO LIBERA

I 10 DEL CUORE…

#1 – Ariaferma, di Leonardo Di Costanzo

#2 – Licorice Pizza, di Paul Thomas Anderson

#3 – Babi Yar. Context, di Sergei Loznitsa

#4 – Qui rido io, di Mario Martone

#5 – Marx può aspettare, di Marco Bellocchio

#6 – West Side Story, di Steven Spielberg

#7 – Drive My Car [Doraibu mai kā], di Ryūsuke Hamaguchi

#8 – È stata la mano di Dio, di Paolo Sorrentino

#9 – Spencer, di Pablo Larraín

#10 – Benediction, di Terence Davies

… E ALTRI 10 FILM IRRINUNCIABILI

Il buco, di Michelangelo Frammartino

Candyman, di Nia DaCosta

Dune, di Denis Villeneuve

The Girl and the Spider [Das Mädchen und die Spinne], di Ramon e Silvan Zürcher

Illusioni perdute [Illusions perdue], di Xavier Giannoli

Macbeth [The Tragedy of Macbeth], di Joel Coen

No Sudden Move, di Steven Soderbergh

Re Granchio, di Alessio Rigo de Righi e Matteo Zoppis

Sesso sfortunato o follie porno [Babardeala cu bucluc sau porno balamuc], di Radu Jude

What Do We See When We Look At The Sky? [Ras vkhedvat, rodesac cas vukurebt?], di Aleksandre Koberidze

+

The Beatles: Get Back, di Peter Jackson / The Death of David Cronenberg, di Caitlin Cronenberg e David Cronenberg

(guilty pleasure): Only Murders in the Building, creata da John Hoffman e Steve Martin S01

ENRICO B. LO COCO

#1 – France, di Bruno Dumont

#2 – Spencer, di Pablo Larraín

#3 – Licorice Pizza, di Paul Thomas Anderson

#4 – Il collezionista di carte [The Card Counter], di Paul Schrader

#5 [ex aequo] – West Side Story, di Steven Spielberg

#5 [ex aequo] – Annette, di Leos Carax

#7 – Madres paralelas, di Pedro Almodóvar

#8 – Un altro mondo [Un autre monde], di Stéphane Brizé

#9 [ex aequo] – The Last Duel, di Ridley Scott

#9 [ex aequo] – House of Gucci, di Ridley Scott

MENZIONE SPECIALE: Qui rido io, di Mario Martone

MENZIONE D’ONORE: È stata la mano di Dio, di Paolo Sorrentino

MENZIONE CONTEMPORANEA: Beckett, di Fernando Cito Filomarino

ELISABETTA ORSI

(ordine sparso)

Drive My Car [Doraibu mai kā], di Ryūsuke Hamaguchi

Il gioco del destino e della fantasia[Gūzen to sōzō], di Ryūsuke Hamaguchi

France, di Bruno Dumont

Spencer, di Pablo Larraín

Annette, di Leos Carax

Il collezionista di carte [The Card Counter], di Paul Schrader

In Front of Your Face [Dangsin -eolgul-apeseo], di Hong Sang-soo

Licorice Pizza, di Paul Thomas Anderson

La persona peggiore del mondo [Verdens verste menneske], di Joachim Trier

Limbo, di Cheang Pou-soi

Midnight Mass, di Mike Flanagan [miniserie tv]

NICOLÒ VIGNA

#1 – The Beatles: Get Back, di Peter Jackson

#2 – West Side Story, di Steven Spielberg

#3 – Atlantide, di Yuri Ancarani

#4 – Dune, di Denis Villeneuve

#5 – Re Granchio, di Alessio Rigo de Righi e Matteo Zoppis

#6 – Spencer, di Pablo Larrain

#7 – È stata la mano di Dio, di Paolo Sorrentino

#8 – Candyman, di Nia DaCosta

#9 – France, di Bruno Dumont

#10 – Old, di Manoj Night Shyamalan

MEZIONI SPECIALI 

FUORI FORMATO: WandaVision, creata da Jac Schaeffer

ANIMAZIONE: Il drago dei desideri [Wish Dragon] di Chris Appelhans, Raya e l’ultimo drago [Raya and the Last Dragon] di Don Hall, Carlos López Estrada e Paul Briggs

GUILTY PLEASURE: Diabolik, dei Manetti Bros.